La Signora Eugenia e il passero solitario

Cascina Eugenia 1641 srl Società Agricola, viale Azari 72, 28922 Verbania (VB) | P.IVA 01867250035 | info@cascinaeugenia1641.com

-

Vino Rosso 2010

160,00

186 disponibili (ordinabile)

rosso2010Produzione: 320 bottiglie numerate da 1 a 320
Gradazione alcolica: 12%
Zuccheri riduttori: 0 grammi
Estratto secco: 24.18 g/l
Acidità totale: 6.3 g/l
pH: 3.32
SO2 libera: 8 mg/l

Note tecniche: vendemmia il 30 agosto per la vigna del Lago, come al solito più precoce, e il 5 settembre delle vigne del Frassino e dell’Agrifoglio. Durante la raccolta è stata fatta un’importante selezione eliminando già in vigneto gli acini non perfettamente maturi o con qualche problema di sanità.  La partita di pinot della vigna del Lago ha fermentato in modo spontaneo per circa 15 giorni in tino di acciaio. Presentava una particolare espressione aromatica. Le altre due partite vendemmiate successivamente hanno fermentato in una mastella di legno sviluppata specialmente per le piccole partite. Il pinot delle vigne del Frassino e dell’Agrifoglio avevano una maturazione più completa in particolare per quanto riguarda il potenziale polifenolico. Durante la fermentazione sono state realizzate attente follature manuali per ottenere un’estrazione selettiva dei migliori tannini ed evitare l’ossidazione degli aromi.

Affinamento: la svinatura ha dato origine a una barrique di pinot nero e a un piccolo tino di acciaio. L’affinamento in barrique di legno francese, di secondo passaggio, è stato di circa 18 mesi, altrettanto per la partita in acciaio. Il 16 aprile 2012 è stato realizzato l’assemblage delle due partite. Non è stato realizzato nessun tipo di chiarifica o filtrazione ai vini, la stabilità e limpidezza è stata raggiunta in modo naturale durante il processo di affinamento.
Imbottigliato a mano il 9 agosto 2012.

Note di degustazione: è un vino in crescita e sta aumentando dall’imbottigliamento il suo profilo aromatico. L’annata particolarmente fresca ha impresso al vino un carattere di eleganza e freschezza. Le note fruttate di ciliegia e di more sono integrate alle note di spezie dolci come noce moscata e cannella e ai descrittori terrosi. In bocca ha un’entrata fresca e fruttata e una persistenza particolarmente gradevole. La robustezza dei tannini si nota in particolare dopo alcune ore di ossigenazione.

Consigli di degustazione: potete degustarlo nel 2014 per sentire le note di freschezza aromatica e vivacità tannica, e dal 2016 per scoprirne la complessità e la consistenza. Decantate il vino quattro ore prima della degustazione per lasciare aprire gli aromi e potenziare il gusto. Raccomandiamo la degustazione anche nei giorni successivi all’apertura della bottiglia.